Alchemist Palette by Kat Von D, e luce fu!


Può una semplice palette di ombretti diventare un mai-più-senza nel giro di poche ore? Ebbene sì.
Oggi vi voglio raccontare di quella volta in cui la Alchemist Palette di Kat Von D mi ha rubato il cuore.
L’amore per questa palette è nato l’anno scorso quando ho sentito Kat parlarne la prima volta; avendo avuto modo di conoscere il brand sapevo che sarebbe stata in grado di fare grandi cose e così è stato. Quando l’ho vista swatchare e utilizzare per uno dei suoi meravigliosi make-up da Linda Hallberg ho immediatamente pensato ‘deve essere mia’. Purtroppo sono stata inizialmente frenata dall’acquisto online a causa dei prezzi eccessivamente gonfiati. Poi, come fosse un intervento divino, l’annuncio dell’uscita del marchio in Italia e una gift card Sephora regalatami a ottobre per il compleanno e custodita gelosamente fino a maggio di quest’anno, momento in cui è arrivata la palette nei negozi e ho potuto finalmente averla tra le mani. Che dire, ne vado totalmente matta e ancora non l’ho sfruttata nella totalità delle sue funzioni.


Partiamo parlando del packaging, uno dei più fighi che abbia visto, un triangolo bianco minimal e dalla patina olografica che si palesa nelle sue varie sfaccettature ogni qual volta essa viene colpita dalla luce.
All’interno si può trovare uno specchio e le quattro polveri iridescenti: non si tratta di semplici illuminanti bensì proprio di pigmenti dai riflessi cangianti che possono trasformare, proprio come un alchimista, il colore di un ombretto oppure di un rossetto. Possono ovviamente essere utilizzate da sole sul viso come highlighter ottenendo un effetto decisamente wow! La pigmentazione è assurda, super luminosa e bright. Per un effetto più tenue consiglio di sovrapporle a un illuminante classico che ne smorzi i toni.
La texture è leggerissima, non è particolarmente polverosa e la grana è finissima, cosa a mio avviso essenziale quando si parla di illuminanti, odio quando si notano i glitter.
Vediamo ora nel dettaglio le colorazioni!



Green Emerald: è forse il meno pigmentato dei quattro, ma mantiene comunque una notevole luminosità. La base è trasparente e ha riflessi prevalentemente verdi che a tratti hanno una sfumatura rosa. Mi ricorda leggermente la riflessatura di Unicorno di Neve che però vira più al tiffany. Se vi interessano le comparazioni scrivetemelo pure che nei prossimi giorni vedrò di caricarle su instagram (@itscaffelatteblog)

Blue Saphyre: è forse il mio preferito. Base appena accennata bianco-rosata e iridescenza azzurro-turchese, si presta ad essere abbinato a un’infinità di tonalità di make-up. Non ho trovato nulla di simile con cui poterlo comparare.

Ultra-violet Amethyst: base lilla con iridescenza viola-blu e una pigmentazione e luminosità fotoniche! E’ il più ‘sparato’ dei quattro. Inizialmente vedendolo mi era venuto in mente Newton di Neve che però in confronto sembra quasi ciclamino nei riflessi e molto più bianco nella base.

Pink Opal: non è il classico madreperla. Base avorio-beige appena accennata e spiccata iridescenza rosa bubblegum con qualche sfumatura pescata. L’ho sovrapposto a Grande Amore di Nabla un giorno e ne è uscita una combo meravigliosa. Anche di questo vedrete presto uno swatch su instagram.

Swatches su base neutra, bianca, nera

Che dire, io vi consiglio vivamente questa palette se amate gli illuminanti audaci o sperimentare mixando ombretti e rossetti, basta appena sfiorare le cialde per avere un payoff immediatamente spaziale!

La potete trovare sul sito di Sephora.it o nei punti vendita che tengono il marchio Kat Von D (potete trovare quello più vicino a voi sempre sul sito internet). Il prezzo è di 35€.

Voi che ne pensate di questa palette? E degli illuminanti colorati? Fatemi sapere se vi potrebbe interessare un post con qualche proposta di highlighter low cost :)
Un bacione!

You May Also Like

7 commenti

  1. Molto bella questa palette di illuminanti di Kat!
    Possiedo Thunderstruck sempre di kat e credo si avvicini molto a Opal...ma forse è anche più intenso. :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Credo che Thunderstruck sia più bianco anche nei riflessi :)

      Elimina
    2. Ha leggeri riflessi anche sul rosa ;)

      Elimina
  2. Ho swatchato questa meraviglia l'altro giorno da Sephora e sono rimasta incantata dalla bellezza delle polveri! Possiamo parlare di cosa diventano su base nera?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eh sì sono pazzeschi! Vale la pena avere questa palette!

      Elimina
  3. ho scoperto l'amore per gli illuminanti da poco, al momento nr ho tipo 3 da anni xD appena ne finisco almeno uno ne prenderò qualcuno nuovo ^^

    mallory

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io adoro gli illuminanti! Ne ho di tutti i tipi e colori :D

      Elimina

NO SPAM PLEASE