Travel: back from Hvar!

agosto 08, 2013

Come avrete potuto notare, è da un po' che non posto sul blog; i motivi sono stati svariati, dallo studio, ai problemi di salute, al fatto che per otto giorni sono andata in vacanza oltremare a Hvar, Croazia. Proprio di questo viaggio volevo parlarvi con un post un po' diverso dal solito: non parlerò infatti di cosmetici o moda, ma vi darò qualche consiglio utile se volete visitare l'isola per una vacanza last minute quest'estate o se state già pensando a dove andare la prossima.
Dunque, Hvar è una cittadina situata nell'isola di Lèsina, la più lunga della Croazia, nella parte meridionale della regione dalmata. La zona è collinare, con una fitta vegetazione e talvolta un po' arida, soprattutto nelle zone più interne; girandola in macchina si possono notare un po' ovunque coltivazioni di ulivi, limoni, viti e campi di lavanda. Per quanto riguarda le spiagge e l'acqua che dire: è il paradiso! Non troverete molte spiagge sabbiose, ma tantissime spiagge di sassi più o meno grandi.


Per chi è adatta l'isola?
Per tutti, sia per le famiglie sia per i giovani. Non è meta ambita dei viaggi di maturità, quindi l'isola pullula di giovani dai vent'anni in su, pochissimi ragazzini. In un certo senso si può dire che sia fatta su misura per il turismo under 30 in quanto è ricca di lounge bar, piccole e grandi discoteche. Gli abitanti sono sempre stati molto gentili e disponibili con i turisti, cosa che per noi che viviamo a Venezia è piuttosto insolita ;) Ad esempio, il mio ragazzo ha perso il portafogli una notte facendo il bagno e l'ha ritrovato un anziano signore non proprio ricco che ha passato la mattinata successiva a cercarci per potercelo restituire con lo stesso contenuto con il quale l'ha rinvenuto.

Come arrivare?
Si può raggiungere l'isola in diversi modi:
- In macchina passando per Trieste, scendendo per tutta la costa fino a Spalato da dove si prende il traghetto che in un paio d'ore porta a Stari Grad (Città Vecchia) a 10min di macchina da Hvar
- In macchina prendendo il traghetto ad Ancona per Hvar
- In aereo partendo da Venezia e arrivando a Spalato da dove si può prendere il traghetto che in 50min porta direttamente a Hvar

Dove soggiornare?
Ci sono moltissimi alberghi nella cittadina di Hvar, dai più ai meno costosi, ma io consiglio vivamente di affittare un appartamento se si è in un gruppo di amici, così si hanno più libertà e si risparmia sotto molti aspetti. C'è un quartiere a dieci minuti dal centro composto quasi esclusivamente da appartamenti in affitto ricco di giovani e con una splendida vista sul mare e, di conseguenza, sul tramonto.

Quali sono le spiagge consigliate?
Dunque, se si ha la macchina e si ha la disponibilità di girare l'isola consiglio vivamente di esplorare Lèsina in tutti i versanti. Se si cercano spiagge sulla scia dei nostri stabilimenti balneari io suggerisco Pokonji Dol per ambientarsi nel tipo di natura che caratterizza il posto; è una spiaggia situata in una piccola baia a pochi minuti dal centro, nella quale per pochissime cune si possono affittare anche ombrelloni e lettini e dove si può mangiare anche in due piccoli ristoranti in riva al mare. Poi, raggiungibili mediante un taxi acqueo o una barca a noleggio, ci sono alcune isolette esattamente di fronte a Hvar tra le quali spicca - sempre della tipologia di spiagge citata sopra - Jerolim, con la Carpe Diem beach, dal nome del famoso locale lì situato nel quale si può fare aperitivo o anche fermarsi a ballare fino all'alba.
Se invece si cercano spiagge più "wild" beh, c'è l'imbarazzo della scelta! Sempre in barca si può raggiungere Paklinski Otoci, a fianco a Jerolim, che è ricca di calette più o meno frequentate immerse nella natura. Noi siamo stati anche a Milna, dalla quale, una volta parcheggiata la macchina, si procede verso destra (tenendo il mare alla propria sinistra quindi), si supera la zona dei bar e si attraversa una pineta che poi porta in mezzo agli scogli e all'acqua azzurrissima, dove di persone non se ne vedevano molte. Procedendo per la stessa strada che porta a Milna si trova anche Zarace, che sconsiglio a chi non ha molta confidenza con l'automobile perché la si raggiunge percorrendo un tratto ripidissimo e molto stretto di strada. Per variare un po' si può raggiungere anche la costa est dell'isola dove si trova Jelsa, circondata da piccole scogliere.


Dove mangiare?
Non abbiamo mangiato spesso fuori devo ammettere, solo un paio di volte.
Sulla spiaggia di Milna i trova il ristorante Oaza, che ha la particolarità di servire prodotti biologici provenienti dall'orto e dai campi che hanno attorno, per non parlare dei piatti a base di carne cucinati sulla brace. Da provare assolutamente le loro bruschette, le patatine fritte e i Ćevapčići.
A Hvar sconsiglio i ristoranti attorno al porto, estremamente turistici e sempre pieni zeppi di persone, piuttosto è meglio girare un po' per le stradine interne, nelle quali si possono scovare delle vere e proprie perle.

Dove andare a ballare?
Hvar è colma di discoteche di vario genere, dai disco-bar ai grandi locali. Se si vuole fare una serata tranquilla ascoltando musica commerciale ma senza l'obbligo di ballare si può entrare in uno dei bar che si trovano sulla riviera, quello in cui andavamo più spesso era il Sidro, che era anche il più tranquillo per quanto riguardava la quantità e la qualità della clientela. Se invece si vuole andare a ballare tutta la notte fino all'alba le opzioni sono fondamentalmente 3:
- Pink Champagne: apre alle 2, l'ingresso costa 120kn e onestamente non lo consiglio. Musica ripetitiva, poco commerciale e piuttosto vuoto. Voto 4.
- Carpe Diem: si trova sull'isoletta di Jerolim, della quale vi ho già parlato per quanto riguarda le spiagge, e lo si può raggiungere in 6-7 minuti di taxi. L'ingresso è di 200kn e i taxi iniziano la spola sull'una e un quarto. Il posto è bellissimo, suggestivo, sulla spiaggia in mezzo agli scogli, con tanto di luci poste sul fondo del mare che illuminano l'acqua sovrastante. Non mi è piaciuta per la musica, il dj sembra abbia suonato la stessa canzone per circa un paio d'ore; forse siamo stati sfortunati e abbiamo beccato la serata musica minimal. Voto 6 solo per la location.
- Veneranda: la migliore discoteca secondo me, infatti ci abbiamo fatto tappa per ben 3 volte in una settimana. Si trova su una collinetta a 10 minuti dal porto e di sera lo si nota in quanto è illuminato esternamente di rosso; in più se si arriva entro l'una e mezza l'ingresso è gratuito. Il posto è molto grande, con tavoli, divanetti, tavolini, privé, piscina, due bar e adirittura un pizza al trancio interno. E', tra l'altro, lo stesso posto in cui il principe Harry ha fatto il bagno durante un party. La musica varia molto, dalla commerciale all'r'n'b che però tutti conoscono. Voto 10!

Kit di sopravvivenza
Sorvolando sui normali oggetti che si portano in spiaggia direi: materassino da mettere sotto l'asciugamano per le spiagge sassose, maschera e boccaglio, scarpe da scogli, cappello, vestiti chic e tanta voglia di vivere la vacanza al massimo!

You Might Also Like

1 commenti

  1. non ci posso credere!sono appena tornata da hvar,ci sono stata per il secondo anno consecutivo,è un'isola che amo,ogni volta che parto ci lascio un pezzetto di cuore.Io prendo sempre un appartamento a milna,che dista poco da hvar.
    Tra le spiagge di sicuro merita anche zavala,dove ho sentito parlare molto italiano e uvala stiniva che per me è la più bella,ma non scherza nemmeno dubovica,peccato che per arrivare in spiaggia si debba camminare un pò.

    RispondiElimina

NO SPAM PLEASE

Subscribe